Autenticati


  
  
  
  
 

Dettaglio Notizia

 

In Primo Piano

SANITÀ, SUL CASO NOLA LO SMI DIFENDE I MEDICI E CHIEDE IL "LICENZIAMENTO" DEL PRESIDENTE VINCENZO DE LUCA

Immagine Postata il 10/01/2017
Autore : MICCICHEMA

Dura reazione del Sindacato dei Medici Italiani dopo la sospensione del direttore sanitario e dei responsabili del pronto Soccorso di Nola. Per ANDREA DOMINIJANNI, responsabile nazionale della dirigenza medica dello Smi, "questa situazione è grottesca".




COMUNICATO STAMPA


SANITÀ, SUL CASO NOLA LO SMI DIFENDE I MEDICI E CHIEDE IL "LICENZIAMENTO" DEL PRESIDENTE VINCENZO DE LUCA


10 gennaio - Dura reazione del Sindacato dei Medici Italiani dopo la sospensione del direttore sanitario e dei responsabili del pronto Soccorso di Nola. Per ANDREA DOMINIJANNI, responsabile nazionale della dirigenza medica dello Smi, "questa situazione è grottesca". "Con i tagli smantellano la sanità - attacca - e poi chiedono la testa dei medici che sono costretti a lavorare in condizioni disastrose. Ecco un esempio evidente di scaricabarile, il primo responsabile della situazione sanitaria campana è il Governatore nonché commissario in pectore, Vincenzo De Luca (ma non il solo, perché la storia viene da lontano). Fuori la malapolitica dalla sanità pubblica, servono risorse e riorganizzazione dei servizi, più personale e più managerialità, non piani di rientro e sospensioni sacrificali di medici che operano con grande spirito di servizio. Se mancano i posti letto, se la situazione strutturale è precaria, alla prima epidemia di influenza o ondata di maltempo salta tutto. Ora basta, rispediamo al mittente le minacce ai medici, che si 'licenzi' il Governatore, De Luca"


Interagisci

Vogliamo la tua opinione

 
 
© Copyright 2018 - SINDACATO DEI MEDICI ITALIANI - Segreteria Nazionale - Via Livorno 36 - 00162 Roma
Tel. 06.442.541.60 / 06.442.541.68 - Fax 06.944.434.06 - C.F. 97442340580 - info@sindacatomedicitaliani.it

Versione Portale SMI. 2.6.1