Autenticati


  
  
  
  
 

Dettaglio Notizia

 

In Primo Piano

Fimmg, Smi e Snami annunciano una piattaforma comune per il nuovo Acn dell'emergenza sanitaria territoriale

Immagine Postata il 21/06/2017
Autore : REDAZIONE

A seguito dell'intersindacale che si è tenuto a Roma presso la sede Nazionale dello Snami, i maggiori sindacati della medicina convenzionata, Fimmg, Smi e Snami annunciano una piattaforma comune per il nuovo Acn dell'emergenza sanitaria territoriale.




Comunicato stampa                                                                                                                                                               

I maggiori sindacati della medicina convenzionata, Fimmg, Smi e Snami annunciano una piattaforma comune per il nuovo Acn dell'emergenza sanitaria territoriale.

 A seguito dell'intersindacale che si è tenuto  a Roma presso la sede Nazionale dello Snami, ecco i punti più significativi attorno ai quali si svolgeranno i lavori delle  delegazioni:

 1) modello organizzativo unico nazionale a garanzia dei Livelli Essenziali d'Assistenza, orientato all'integrazione della gestione dell'urgenza sanitaria territoriale con quella intraospedaliera, secondo percorsi condivisi nella logica delle moderne  reti assistenziali e della Clinical Governance;

 2) centralità della figura del medico dell'emergenza sanitaria nel soccorso sanitario avanzato a garanzia del mantenimento e dello sviluppo di elevati standard assistenziali, tecnologici e di eccellenza professionale;

 3) definizione giuridica del ruolo e dei compiti dei medici del sistema 118 nell' organizzazione, gestione e governo dei percorsi assistenziali dell'emergenza sanitaria  dal territorio all'ospedale, compresi  gli eventi maggiori e le catastrofi;

 4) definizione degli organici del personale medico e delle  tecnologie, necessarie a garantire la  qualità dell'assistenza anche  in relazione all'aumento dei servizi e prestazioni richieste al sistema 118  dai processi di razionalizzazione e riconversione dei sistemi sanitari regionali;

 5) contrasto alla precarietà degli incarichi nell'emergenza sanitaria territoriale. Accesso alla professione ed adeguato piano di formazione permanente in relazione alla  multidisciplinarietà  dell'attività professionale.

 6)  maggiori garanzie e tutele per i medici in relazione a :

  • contributi  previdenziali, malattia e infortuni, gravidanza, ricollocazione inidonei,
  • periodo annuale di ristoro psicofisico, tutele   assicurative professionali  e peritali.

 

 I Segretari nazionali di settore


Interagisci

Vogliamo la tua opinione

 
 
© Copyright 2018 - SINDACATO DEI MEDICI ITALIANI - Segreteria Nazionale - Via Livorno 36 - 00162 Roma
Tel. 06.442.541.60 / 06.442.541.68 - Fax 06.944.434.06 - C.F. 97442340580 - info@sindacatomedicitaliani.it

Versione Portale SMI. 2.6.1