Autenticati


  
  
  
  
 

Dettaglio Notizia

 

In Primo Piano

GRAVE AGGRESSIONE A UNA GUARDIA MEDICA IN SICILIA. IL SINDACATO DEI MEDICI ITALIANI AI MINISTRI MINNITI E LORENZIN: ORA BASTA! URGENTE UNA VERTENZA SULLA SICUREZZA

Immagine Postata il 21/09/2017
Autore : REDAZIONE

Pina Onotri, SMI: “Serve un tavolo nazionale, Governo, sindacati e Regioni, per la messa in sicurezza della sanità pubblica, strutture e personale. Ma serve anche una legge che tuteli i medici come pubblici ufficiali”




COMUNICATO STAMPA

 

 

GRAVE AGGRESSIONE, CON VIOLENZA SESSUALE, A UNA GUARDIA MEDICA IN SICILIA

 

SINDACATO DEI MEDICI ITALIANI AI MINISTRI MINNITI E LORENZIN: ORA BASTA! IL GOVERNO INTERVENGA: È EMERGENZA. TROPPE LE AGGRESSIONI CONTRO I MEDICI

 

 

LA DENUNCIA DELLO SMI: CIRCA IL 90% DEI CAMICI BIANCHI DEL SSN HA DOVUTO SUBIRE VIOLENZE VERBALI E, ANCHE FISICHE. PRIMA LINEA: PRONTO SOCCORSO, GUARDIA MEDICA, 118, SERT, MA ANCHE MEDICI DI FAMIGLIA

 

 

Pina Onotri, SMI: “Serve un tavolo nazionale, Governo, sindacati e Regioni, per la messa in sicurezza della sanità pubblica, strutture e personale. Ma serve anche una legge che tuteli i medici come pubblici ufficiali”

 

 

 

 

19 settembre - Il Sindacato dei Medici Italiani-Smi dopo i gravi fatti di Trecastagni, nella provincia di Catania: una guardia medica è stata aggredita e violentata da un giovane di 26 anni della stessa località, che è stato già arrestato da carabinieri.

 

Lo Smi è solidale con la vittima, una donna e un medico che operava per garantire la continuità dell’assistenza ai cittadini e che ha subito la più brutale delle aggressioni. 

 

“Ora basta! La violenza verbale o fisica- denuncia il segretario generale Smi, Pina Onotri - colpisce circa il 90% dei medici italiani. Lo evidenziamo al Governo da anni, senza alcuna risposta. Ancora una volta, oggi, ribadiamo che è necessario e urgente uscire da questa situazione di emergenza”.

 

“Facciamo un ulteriore appello al ministro degli interni Minniti, al ministro della salute, Lorenzin - conclude Onotri - serve un tavolo nazionale con l’obiettivo di garantire una reale agibilità del SSN, dal punto di vista della logistica, modernizzando le strutture, e del personale, presenza di guardie di sicurezza, con una rete di telesorveglianza adeguata ed efficace con le forze dell’ordine. Infine, serve una legge che tuteli i medici come pubblici ufficiali”.


Interagisci

Vogliamo la tua opinione

 
 
© Copyright 2017 - SINDACATO DEI MEDICI ITALIANI - Segreteria Nazionale - Via Livorno 36 - 00162 Roma
Tel. 06.442.541.60 / 06.442.541.68 - Fax 06.944.434.06 - C.F. 97442340580 - info@sindacatomedicitaliani.it

Versione Portale SMI. 2.6.1