Autenticati


  
  
  
  
 

Dettaglio Notizia

 

In Primo Piano

IN SICILIA È ACCORDO REGIONE- MEDICI DEL 118. SOSPESO LO SCIOPERO DI DOMANI

Immagine Postata il 09/10/2017
Autore : REDAZIONE

EMANUELE COSENTINO, SMI: “ACCOLTE LE RICHIESTE UNITARIE DEI SINDACATI MEDICI PER LA MODERNIZZAZIONE DEL 118 SICILIANO, PER RINNOVARE L’ACCORDO DI LAVORO”




COMUNICATO STAMPA

 

IN SICILIA È ACCORDO REGIONE- MEDICI DEL 118. REVOCATO LO SCIOPERO DI DOMANI E DEL 16 

 

Trovato l’accordo nella riunione tra la parte pubblica, l’assessorato dalla salute, e i sindacati medici di tutta l’area del 118 siciliano. Viene quindi revocato il previsto sciopero di domani e del 16 prossimo venturo. Rimane in piedi quello del 24 novembre, in attesa che il prossimo governo regionale dopo le elezioni, mantenga gli impegni oggi sottoscritti. Si è in attesa della redazione del verbale definitivo con la firma delle parti.

 

Emanuele Cosentino responsabile regionale 118 del Sindacato dei Medici Italiani, mostra grande soddisfazione per l’intesa: “Ha prevalso il buonsenso, così si salvaguardano gli interessi dei cittadini ad avere servizi adeguati e allo stesso tempo si valorizzano i medici del settore. Si volta pagina, si riapre un confronto per troppo tempo negato. Questi i punti salienti: viene integrato il Decreto assessoriale che prevedeva un grave depotenziamento dei servizi, viene quindi sospesa la rimodulazione di Presidi Territoriali di Emergenza-Pte e Ambulanza Medicalizzate (MSA) fino a tutto il 2018.

Rimane aperto il confronto per una riorganizzazione della rete dei servizi alla quale collaboreranno i Medici dell’emergenza nella Commissione unica Regionale dell’area.

Dal punto di vista economico, finalmente dopo 7 anni di ritardo, dal mese prossimo si riconoscerà una integrazione di 0,26 centesimi di quota oraria, come previsto dall'attuale ACN (accordo nazionale di lavoro).

È anche in  corso la stima della massa salariale per il rinnovo appunto del nuovo Acr, vecchio di dieci anni, è che dovrebbe essere di circa 7 milioni di euro.

Rimane aperto il nodo del precariato, sul quale si stanno valutando soluzione di stabilizzazione per i precari storici”.

 


Interagisci

Vogliamo la tua opinione

 
 
© Copyright 2017 - SINDACATO DEI MEDICI ITALIANI - Segreteria Nazionale - Via Livorno 36 - 00162 Roma
Tel. 06.442.541.60 / 06.442.541.68 - Fax 06.944.434.06 - C.F. 97442340580 - info@sindacatomedicitaliani.it

Versione Portale SMI. 2.6.1