Autenticati


  
  
  
  
 

Dettaglio Notizia

 

In Primo Piano

LO SMI RINNOVA I SUOI VERTICI A TIVOLI

Immagine Postata il 11/06/2018
Autore : LA VECCHER

LO SMI RINNOVA I SUOI VERTICI A TIVOLI: FRANCESCO ESPOSITO, MEDICO DI FAMIGLIA, CALABRESE NUOVO SEGRETARIO GENERALE. MAURIZIO ANDREOLI, SMI LOMBARDIA, NUOVO PRESIDENTE




Per contatti:
Franco Esposito (3388065322)
Mirella Triozzi (3333054764)
 
COMUNICATO STAMPA 
 
 
LO SMI RINNOVA I SUOI VERTICI A TIVOLI: FRANCESCO ESPOSITO, MEDICO DI FAMIGLIA, CALABRESE NUOVO SEGRETARIO GENERALE. MAURIZIO ANDREOLI, SMI LOMBARDIA, NUOVO PRESIDENTE
 
FRANCESCO ESPOSITO, NEO SEGRETARIO SMI: “TRAGHETTEREMO LO SMI VERSO UN SINDACALISMO DEMOCRATICO, PARTECIPATIVO, LO DOBBIAMO ALLA MAGGIORANZA DEI NOSTRI ISCRITTI. AUTONOMI, DA QUALUNQUE PARTITO O GOVERNO E NON SAREMO LA SUCCURSALE DI ALTRI SINDACATI”. 
 
LE PRIORITÀ SINDACALI DA LUNEDÌ DELLO SMI: NUOVO CONTRATTO DELLA DIRIGENZA, LOTTA AL PRECARIATO, RISORSE PER LA MEDICINA GENERALE (RUOLO UNICO, TEMPO PIENO, NO H16), PER IL 118 E LA SPECIALISTICA E IL TERRITORIO. OSSERVATORIO CONTRO LE AGGRESSIONI. RIFORMA DELL’ACCESSO E LA FORMAZIONE. 
 
SUL PIANO POLITICO: INIZIATIVA PER IL CONTRATTO UNICO DEI MEDICI DEL SSN E BATTAGLIA CONTRO LE STORTURE DEL REGIONALISMO: UN CITTADINO DEVE AVERE STESSI DIRITTI IN TUTTO IL PAESE
 
 
 
10 giugno - Si è concluso, oggi a Tivoli, il Congresso Straordinario Nazionale del Sindacato dei Medici Italiani che ha visto la presenza di 218 delegati su 350, in rappresentanza della maggioranza assoluta del sindacato. A conclusione dei lavori, si è costituita, e riunita, l’Assemblea Nazionale dei delegati Smi che ha approvato tutte le iniziative giudiziarie, e non solo, contro la riunione di alcuni dirigenti dello Smi, tenutasi a Napoli il 7-8 giugno, dove in modo irregolare, si è preteso di rieleggere come segretaria generale la già sfiduciata, e querelata, Pina Onotri (e il presidente Ludovico Abbaticchio). La nuova segreteria nazionale è consapevole del fatto che le decisioni sono ormai rimesse alla magistratura, e con il mandato di impugnare tutti gli atti finora adottati dalla Onotri (e dal suo cerchio magico), si atterrà a quanto i giudici vorranno statuire.
 
Nel corso dei lavori, con votazione segreta, come prevede lo STATUTO, sono stati rinnovati gli organismi dirigenti, Segreteria Nazionale e Consiglio Nazionale, Collegio dei Probi Viri e Revisori di Conti. 
È stato eletto con 207 voti, come neo segretario generale Francesco Esposito, medico di medicina generale, dello Smi Calabria. Maurizio Andreoli, Smi lombardia, presidente nazionale, Tesoriere Organizzativo, Smi Campania, Vincenzo Morante, vice segretari nazionali: Mirella Triozzi, Smi Abruzzo e Bruno Agnetti, Smi Emilia Romagna, Alessandro Dalla Riva, Smi Veneto, vice presidente (tutto l’organigramma alla fine della nota, rispetto al precedente esecutivo, aumenta la presenza femminile, 5 donne in segreteria nazionale).
 
Francesco Esposito, nel corso del suo intervento sottolinea come siano state “fondamentali queste due giornate per ristabilire il rispetto dello Statuto e della democrazia, e mettere così la parola fine a un brutto film con la regia della ex segreteria Onotri. Basta menzogne, irregolarità ed espulsioni, abbiamo provato a mediare, diversi dirigenti hanno fatto un passo indietro, ma non è stato possibile, la ex segretaria non ha voluto seguire la linea maestra delle regole e la logica della maggioranza. 
Ora attendiamo fiduciosi, anche le prossime decisioni dei tribunali. Ma nel frattempo vogliamo restituire la parola alla Politica, alle proposte, allo Smi che si è distinto in questi anni, per autonomia e indipendenza da Governi di ogni colore e che non vuole essere la succursale di nessun altro sindacato. Non vogliamo più assistere a episodi come la sottoscrizione della preintesa della medicina generale, il dietro front, e poi la firma clandestina, senza neppure una nota alla stampa. Non vogliamo essere complici di altri accordi di lavoro del settore assunti con il capo chino, a ruota di altre sigle”.
 
“Le nostre priorità sindacali - continua Esposito - da lunedì: rilanciare con FVM il confronto sul nuovo contratto della dirigenza, ancora in stallo. Quindi rinnovata lotta contro il precariato (ovunque: ospedali, 118, guardia medica, ma anche nella medicina fiscale) e la depauperizzazione dell’ospedalità. Quindi Vertenza Territorio, cure primarie (stop burocratizzazione del lavoro medico, ridurre compiti impropri e la pressione fiscale), emergenza-urgenza (basta esternalizzaziomi e demedicalizzazioni), specialistica, pediatra e continuità dell’assistenza. Il nodo centrale, risorse, riorganizzazione, e soprattutto ruolo unico e tempo pieno. No netto all’h16, nessun cedimento a chi vuole chiudere le postazioni notturne di guardia medica, scaricando compiti impropri sul 118. Centrale la messa in rete delle professionalità, a partire dalla specialistica ambulatoriale (nel nostro sinergico rapporto con Fespa). Fondamentale riprendere il cammino della riforma dell’accesso, delle specializzazione e della formazione specifica. Particolare attenzione daremo anche alla medicina penitenziaria”
 
“Quindi - aggiunge - raccogliendo l’appello e il coraggio di Serafina Strano, nostra collega siciliana, simbolo della lotta contro le aggressioni, tenere alta l’attenzione con un Osservatorio contro la violenza nel Ssn che faccia pressione costante con tutte le istituzioni affinché si diano risposte concrete e urgenti per la messa in sicurezza del Ssn. Senza cedimenti”. 
 
“Sul piano più generale e politico - conclude Esposito - riparte l’iniziativa per il contratto unico dei medici, che devono tornare ad essere protagonisti del Ssn e a difesa della sanità pubblica. La battaglia a fianco dei cittadini contro le storture del regionalismo: un cittadino deve avere gli stessi diritti in tutto il Paese. Saremo le sentinelle contro le discriminazioni, contro le continue violazioni dei Livelli Essenziali di Assistenza. Basta con liste di attesa lunghissime, basta con i Pronto Soccorso trasformati in trincee. Riparte un nuovo corso, si riprende una lunga e gloriosa storia, quella dello Smi di ‘proposta e di protesta’”.
 
 
 
 
La segreteria nazionale SMI:
Francesco Esposito, Smi Calabria, Segretario Generale
Maurizio Andreoli, Smi lombardia, Presidente nazionale
Alessandro Dalla Riva, Smi Veneto, Vice presidente nazionale
Vincenzo Morante, Smi Campania, Tesoriere e Responsabile Organizzativo
Bruno Agnetti, Smi Emilia Romagna, Vice segretario nazionale (area convenzionata)
Mirella Triozzi, Smi Abruzzo, Vice segretario nazionale (area dirigenza)
Andrea Dominjanni, Smi Calabria, Responsabile nazionale dirigenza medica
Walter Antonacci, Smi Puglia, Responsabile nazionale Specialistica Ambulatoriale
Annarita Ecca, Smi Sardegna, Responsabile nazionale area convenzionata
Francesca Pinna, Smi Sardegna, Responsabile area Pediatria
Donata Carollo, Smi Sicilia, Responsabile Area Formazione Specifica e Specializzandi
Emiliana Sanfilippo, Smi Emilia-Romagna, Responsabile Nazionale Precari
 


Interagisci

Vogliamo la tua opinione

 
 
© Copyright 2018 - SINDACATO DEI MEDICI ITALIANI - Segreteria Nazionale - Via Livorno 36 - 00162 Roma
Tel. 06.442.541.60 / 06.442.541.68 - Fax 06.944.434.06 - C.F. 97442340580 - info@sindacatomedicitaliani.it

Versione Portale SMI. 2.6.1